La Settimana Santa spiegata ai bambini

La Settimana Santa si sta avvicinando e i bambini si chiederanno cosa sia successo in quelle date. Dal nostro blog risponderemo la settimana santa pe bambini. Con il suo significato e spiegazione per il livello dei bambini. Quindi possono capire perché questa data continua ad essere celebrata e culmina con la Pasqua.

Qualè il significato della Settimana Santa e come possiamo spiegarlo ai bambini?

Pasqua, come spiegarlo ai bambini

Passione, morte e risurrezione di Gesù: questi sono gli eventi che segnano la Settimana Santa. Ma come spiegarne il significato ai bambini? Indubbiamente, la Pasqua non è una festa che i bambini ascoltano, che potrebbero trovare difficile capire il suo vero significato. E per questo è importante che la famiglia e i genitori creino riti nuovi e personali per dire ai piccoli cosa è la Pasqua con parole semplici e usando le storie dei Vangeli e i molti simboli legati alla Pasqua.

Spiegazione della Settimana Santa

Qual è la settimana santa? È quel periodo tra la domenica delle Palme, in cui ricordiamo l’arrivo di Gesù a Gerusalemme acclamato dalla folla gioiosa, e la domenica di Pasqua, quando si celebra la sua risurrezione. In questi giorni fatidici si consumano il tradimento di Giuda, l’Ultima Cena di Gesù e degli Apostoli, il tradimento di Giuda, la Via Crucis e la sua agonia sulla croce.

 

Settimana Santa, i giorni più importanti

Come abbiamo detto, la Settimana Santa è il periodo, dalla Domenica delle Palme al Sabato Santo, che precede la Pasqua. La domenica di Pasqua ricordiamo la risurrezione dei morti di Gesù Cristo.


Domenica delle Palme:

La Settimana Santa inizia con la Domenica delle Palme che icorda la entata trionfale di Gesú a Gerusalemme, momento che é stato salutato come il Messía mentre lo salutavano agitando palme d’ulivo come omaggio. Una domenica que annuncia che Gesú viene come nostro slavatore e lo riceviamo con acclamazioni e applausi nel fondo dei nostri cuori.

In questo giorno andiamo in chiesa per la messa tradizionale e prendiamo un ramo d’ulivo per farlo benedire. Con i bambini si puó andare in chiesa con ulivi per far benedire.

Lunedì, martedì e mercoledì d Settimana Santa:

In questi giorni ricordiamo il tradimento che Giuda ha commesso contro Gesù per trenta denari. Con i bambini puoi fare molte attività di Pasqua.


Giovedì Santo:

Questo giorno ricordiamo l’Ultima Cena di Gesù con i suoi apostoli, in cui ha lavato i loro piedi dandoci un esempio di servizio. Nell’ultima cena, Gesù è rimasto con noi nel pane e nel vino, ci ha lasciato il suo corpo e il suo sangue. È il Giovedì Santo quando istituì l’Eucaristia e il sacerdozio. Alla fine dell’Ultima Cena, Gesù andò a pregare nell’Orto degli Ulivi e lì fu consegnato da Giuda. Gesù anche ha fatto con i suoi apostoli  il rituale di lavare i piedi.

Venerdì Santo:

Il Venerdi Santo é il giorno della morte di Gesù Cristo. l Venerdì Santo, con la narrazione della Passione, torniamo all’idea di Gesù come servitore di Yahweh. Gesù soffre la morte per salvare tutti. Sebbene il digiuno e l’astinenza di queste date siano particolarmente tipici di questo giorno, si raccomanda anche il Sabato Santo, per vivere più intensamente la permanenza della Chiesa accanto al sepolcro del Signore, meditando sulla sua Passione e Morte.

Come nel mercoledì delle ceneri, i bambini di 14 anni sono invitati ad astenersi dalla carne (sono ammessi uova e latticini). Il digiuno viene eseguito come un segno di penitenza per i peccati che Gesù è venuto ad espiare nella Passione.

 

Il Venerdì Santo le campane non suonano, lo fanno per l’ultima volta nel pomeriggio del Giovedì Santo e poi suonano di nuovo durante la notte di sabato annunciando la Resurrezione. Processioni e ricreazioni della Via Crucis si svolgono in molti paesi: porta i bambini a vederli!

 

Sabato Santo:

La Santa Veglia pasquale si svolge in una notte a lume di candela in onore del Signore, per commemorare la Notte Santa in cui il Signore è risorto ed è la “madre di tutte le Sante Veglie” (Sant’Agostino). Attendiamo la risurrezione del Signore e la celebriamo con i sacramenti dell’iniziazione cristiana. Questa Veglia è una figura della Pasqua autentica di Cristo che celebriamo il giorno seguente: la domenica di Pasqua, la solennità delle solennità. É una giornata di penitenza per grandi e bambini.


Domenica di Pasqua:

Gesù si alza ed è un giorno di grandi feste!

Ci sono diversi modi in cui la Pasqua viene celebrata nel mondo. Di solito è un giorno di riunione di famiglia in cui uova, conigli di cioccolato sono dati ai bambini. In alcuni paesi è necessario dare la Mona de Pascua, una torta in cui sono poste uova, conigli o galline di cioccolato e altri dolci. In altri paesi, i dolci sono dati a forma di colomba (Colomba in Italia).

I simboli di Pasqua per i bambini

Non c’è periodo dell’anno più ricco di simboli come Pasqua. Dal più “secolare” come il coniglio o il cioccolato al più religioso. E proprio attraverso i simboli possiamo trasmettere ai bambini il vero significato della Pasqua, che è la celebrazione più importante per la religione cristiana, perché celebra la morte e la risurrezione di Gesù.

Questi sono i simboli più importanti:

• Uova: si riferiscono all’idea di rinascita. Cioè, simboleggiano la risurrezione di Gesù. È già tradizione dare uova di cioccolato per la domenica di Pasqua. In molte case si nascondono anche nel giardino e i bambini dovrebbero cercarli con grida di gioia. In questo modo l’insegnamento cristiano afferma che gli adulti dovrebbero cercare Dio nelle loro vite! Mentre in altre case hanno l’abitudine di dipingere le uova con colori vivaci e decorare la casa con loro.

• I conigli: sono legati alla Pasqua forse a causa della loro fertilità e continuità di vita.
• L’ulivo: Simboleggia la vittoria, in questo caso la risurrezione di Cristo il terzo giorno della crociffione. Il giorno di Ramos custodisce i due misteri e li manifesta.


• Spighe di grano: il grano è il simbolo della rinascita.
• La colomba: un simbolo dello Spirito Santo che resuscita Gesù e la pace.

• Le campane: dopo tre giorni di silenzio e tristezza a mezzanotte del Sabato Santo, le campane di tutte le chiese del mondo inizieranno a suonare festose, per celebrare la risurrezione di Gesù.

• Le trombe: sono anche un simbolo della risurrezione. È uno strumento che appare nelle rappresentazioni del Giudizio Finale.

 

Come spiegare la risurrezione di Gesù ai bambini

Gesù è morto sulla croce ma come aveva annunciato di  vincere la morte e di essere risorto al terzo giorno, cosí é stato. Un gruppo di donne volevano vistarlo al mattino e si misero a piangere cuando hanno visto che il ciorpo non cera perche pensarono che frse fosse rubato. É stata per loro una sorpresa cuando ascoltarono le notizie che il suo Re era resuscitato. Doppo é stata l’apparizione di Gesú a la Maddalena,  la richiesta di Gesù di andare in città a raccontare quello  visto, la gioia delle donne e discepoli.
Con la sua morte e risurrezione, Gesù ci dà la possibilitá per risorgere e raggiungere il paradiso e godere della presenza e dell’amore di Dio per l’eternità. Questa è la festa più importante della
Chiesa, il tempo della Pasqua è un momento di gioia, gioia e
speranza per i cristiani.

Il significato più profondo e autentico della Risurrezione di Gesù è legato alla fede: attraverso la fede in Gesù, tutti possono essere salvati dalla morte e vivere eternamente nella gioia e nella grazia di Dio.

Auguri e Buona Pasqua per tutti!

Immagini di Buona Pasqua!

 

 

Che questa Pasqua ci faccia riscoprire il valore delle piccole cose.

Buona Pasqua

 

Felice Pasqua a tutti…

Auguri pe Pasqua!

Serena Pasqua pe tutti!

 

Affettuosi auguri e serena Pasqua.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *